Come si calcola la classe energetica di un immobile?

  • 5 mesi fa
  • 1
, NextCasa

La classe energetica di un immobile viene calcolata in base a quanto combustibile si consuma all’anno per ogni metro quadro di superficie riscaldata.

Più la classe è elevata (ad es. classe A4 vs classe G), meno energia è necessaria per riscaldare un metro quadro di abitazione.

Una casa in Classe F consuma, per metro quadro, 5 volte di più di una casa in Classe A4. Nonostante questo e nonostante il fatto che non ci sia alcun vantaggio nel mantenere una casa in una classe energetica bassa, ancora oggi in Italia il 90% delle abitazioni appartiene ad una classe energetica bassa (dalla E alla G).

Per fare un confronto concreto sui consumi effettivi che si hanno in un anno, confrontiamo due abitazioni: la prima si presenta come un vecchio immobile in Classe Energetica F che può consumare fino a 15 litri di combustibile (23 €/m2), la seconda rientra in Classe A4 e consuma tra 1 e 3 ossia circa 3 €/m2.

  1. Appartamento degli anni ’70 ricadente in classe energetica F, costituito da una metratura pari a 90 m2, privo di isolamento termico, con serramenti di medie prestazioni e con un impianto a caldaia standard e a radiatori. Se si stimasse un consumo annuo/mq, si otterrebbe un valore oscillante tra i 15 e i 30 smc/mq anno, con un peso in bolletta che varierebbe da 1500 €/anno a 2500 €/anno.
  2. Parallelamente, analizziamo un appartamento di nuova costruzione e di pari metratura, costituito da un involucro altamente performante ed isolato e da un impianto tecnologico ad alta efficienza, con un alto contributo di energia proveniente da fonti rinnovabili. È possibile riscontrare un notevole abbassamento dei consumi in bolletta; infatti, stimando un consumo annuo/mq variabile da 0,8 a 2 smc/mq anno, si ottiene un valore in bolletta pari a circa 500 €/anno.

Solo in termini monetari, il vantaggio economico è evidente: in poco tempo le spese per acquistare una casa in classe A4 o per aumentare l’efficienza energetica di un vecchio edificio saranno ripagate e superate dal risparmio in bolletta.

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare